Il tree climbing

Un mestiere moderno per la salvaguardia di qualcosa che esiste da sempre.

Il Tree Climbing

Cos’è il Tree Climbing?

Il Tree Climbing, o Treeclimbing (arrampicata su albero), è un insieme di tecniche che permettono all’operatore di accedere e muoversi all’interno della chioma in totale sicurezza. A differenza della piattaforma aerea, il tree climbing permette di raggiungere qualsiasi parte della chioma indipendentemente dall’architettura tipica di ogni specie. Le moderne innovazioni del Tree Climbing garantiscono l’esecuzione del lavoro corretto in piena sicurezza. Tale insieme di tecniche si è sposato perfettamente con l’arboricoltura moderna divenendone lo strumento più efficace e funzionale.

Arboricoltura

Cos’è l’arboricoltura moderna e di cosa si occupa?

L’arboricoltore è un esperto nella cura degli alberi. Egli si occupa e conosce il sistema albero, come cresce, come si difende e come muore. La moderna arboricoltura tratta le più innovative e comprovate acquisizioni nella cura degli alberi. Specialmente nei contesti urbani, alberi sani, di bell’aspetto e sicuri sono necessari e vengono curati dall’arboricoltore, che li segue durante tutto il loro ciclo vitale. L’arboricoltore deve anche saper fare: avere competenze nell’utilizzo di materiali, strumenti e macchinari è necessario nella cura degli alberi. Affidarsi ad un esperto porta innumerevoli vantaggi, una corretta gestione dell’albero nel presente, riduce nel futuro problemi di stabilità a volte determinati proprio da cure colturali scorrette.

Perché potare un albero

L’importanza di avvalersi di arboricoltori professionisti

Per la cura dei vostri alberi è necessario affidarsi ad un arboricoltore professionista e non ad altre figure non direttamente specializzate e competenti in questo ambito. Gli alberi in natura non hanno bisogno di essere potati, in milioni di anni di evoluzione hanno sviluppato i meccanismi necessari all’autoregolazione della propria chioma. In ambiente urbano, invece, è importante regolarne lo sviluppo riducendo le interferenze che possono causare con le infrastrutture urbane, gli edifici, la viabilità e l’incolumità delle persone. L’arboricoltore è in grado di intervenire per mitigare i danni e potenziare i benefici della convivenza tra ambiente urbano e albero.

Quando potare un albero

Il momento migliore per potare un albero è quando ne ha bisogno

Purtroppo nelle nostre città si vedono spesso alberi deturpati da cure scorrette che, oltre all’estetica, ne modificano la fisiologia e dunque la capacità di mantenere una chioma stabile e resistere alle avversità metereologiche ed ambientali. La potatura di un albero sano serve essenzialmente a rafforzarne la struttura, eliminando le parti potenzialmente pericolose (branche e rami morti, morenti o con difetti): questo tipo di potatura può essere effettuato tutto l’anno. A volte sono necessarie potature di “riduzione” o di “diradamento” della chioma o di parte di essa: questo genere di interventi va invece eseguito in momenti precisi dell’anno nei quali la pianta è in una fase di riposo delle sue funzioni fisiologiche (i regolamenti del verde locali, quando presenti, stabiliscono in genere tali periodi).

Vuoi sapere di più sul mondo dell’arboricoltura e del tree climbing? Visita il blog di Selva!